.
Annunci online

houseofMaedhros
schizzi e scazzi di finanza e dintorni


Diario


30 aprile 2006


E la fece subito fuori dal vaso

Bene, abbiamo i presidenti di Camera e Senato.
Quello eletto alla Camera, al secolo Bertinotti Fausto, ha pensato bene di non dedicare alla quasi totalità del popolo italiano, cioè a tutti coloro che non sono operai, la sua vittoria.
Nulla da dire sugli operai ovviamente, che sono persone degnissime, ma la cosa a me fa girare le fragole come se fossero prese nel vortice di un tornado.

Il medesimo "statista" aveva fatto nei giorni precedenti un elogio delle politiche di Lula (e passi) e di quel pagliaccio di Chavez (orrore!), indicandole come esempi da seguire per un azione di governo.

Ora, io credo che un tentativo di introdurre politiche e comportamenti come quelli di Chavez in un Paese legittimi appieno una risposta armata e violenta dei cittadini di quel Paese.
E a chiunque glorifichi quelle stesse politiche e comportamenti, in un Paese civile, non dovrebbe essere affidata neppure la presidenza del Club degli amici di Big Jim.
Da noi invece lo si elegge alla terza carica dello Stato. Poi tutti a lamentarsi del declino...........

Faccio notare infine che entrambi i neo-presidenti sono ex sindacalisti.
Così la prossima volta che vi chiedono chi siano i poteri forti, saprete cosa rispondere.




permalink | inviato da il 30/4/2006 alle 13:39 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


28 aprile 2006


Delenda est Teheran

Un ottimo articolo per capire con chi si ha a che fare quando si parla di Iran (o meglio, della cricca di pazzi criminali che opprimono la civiltà persiana da 27 anni).




permalink | inviato da il 28/4/2006 alle 15:52 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


28 aprile 2006


Paghi uno, prendi due

L'avvocato Gaetano Pecorella esulta per una vittoria processuale, ottenuta grazie ad una legge fatta dal legislatore Pecorella Gaetano.

Son soddisfazioni!




permalink | inviato da il 28/4/2006 alle 8:16 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


27 aprile 2006


Non mordere troppo quando te la mangi

Da qualche parte in questo sciagurato Paese, un ristoratore è stato accusato di maltrattamenti ad animali per aver tenuto delle aragoste vive su ghiaccio.

Insomma, da qualche parte c'è un magistrato e svariati pubblici ufficiali di contorno che ritengono di dover spendere in questo modo i soldi dei contribuenti.




permalink | inviato da il 27/4/2006 alle 11:38 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


26 aprile 2006


L'insostenibile stupidità dell'essere (di sinistra, soprattutto)

Bisognerà che se lo ficchino in testa una buona volta: l'estremismo, ed il suo frutto avvelenato, il terrorismo, non sono la conseguenza della miserevole condizione che affligge gran parte delle società islamiche.
Essi di quella condizione sono tra le cause primarie.

Così come la mafia non è l'effetto del sottosviluppo del Meridione d'Italia, ma ne rappresenta la causa principale.

Sia l'uno che l'altra possono contare su una plètora di utili idioti tra la classe politica ed intellettuale italiana ed europea per prosperare.
E la cosa è francamente indecente! La stupidità, intendo......




permalink | inviato da il 26/4/2006 alle 19:21 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


26 aprile 2006


Zapaterite

L'ultima trovata  della sinistra spagnola per sfondare la soglia del ridicolo.

La prossima sarà un progetto di legge per la salvaguardia delle amebe.
In fondo, anche loro sono nostri progenitori.




permalink | inviato da il 26/4/2006 alle 8:16 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


25 aprile 2006


Gli "autonomi" (da un cervello funzionante)

A Milano, al corteo per la celebrazione della Liberazione, insultano le bandiere israeliane della Brigata ebraica che sfilava per l'occasione, e contestano violentemente Letizia Moratti, il cui padre fu deportato a Dachau ed è un pluridecorato alla Resistenza, costringendola ad abbandonare la manifestazione.

Si conferma l'equivalenza quasi perfetta tra un nazista ed un comunista.
L'unica cosa che li distingue è il colore preferito.




permalink | inviato da il 25/4/2006 alle 18:46 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


25 aprile 2006


Era partito bene

"ROMA (MF-DJ)--Il presidente Romano Prodi ha espresso questa mattina, in una telefonata all'ambasciatore egiziano a Roma Ashrad Rashed, il proprio cordoglio per le vittime della strage di Dahab e la propria solidarieta' al presidente Mubarak e a tutto il popolo egiziano.
Prodi ha ricordato che l'orrore e lo sdegno per gli attentati che hanno colpito cittadini innocenti, e la vicinanza alle vittime e alle loro famiglie, si devono unire alla ferma condanna di questi atti terroristici e alla determinazione a combattere con ogni mezzo democratico le cause che alimentano la violenza e il terrorismo."

Se solo si fosse astenuto dal continuare dopo la "ferma condanna".

Prof, le cause che alimentano la violenza ed il terrorismo sono i violenti ed i terroristi (e chi li indottrina). E c'è un solo mezzo per combatterli: farli fuori, uno per uno!

Il resto son pugnette mentali.




permalink | inviato da il 25/4/2006 alle 17:42 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


25 aprile 2006


I liberali all'amatriciana

Il fatto che perfino un presunto liberale come Giacalone possa scrivere scempiaggini simili sulla vicenda Autostrade-Abestis, dimostra che la categoria in Italia è vicinissima all'estinzione, infettata dall'appartenenza sentita verso la parte politica.
Prima del liberale insomma, viene sempre il forzaitaliota (o il diessino o quant'altro).

L'unica cosa con un senso enunciata nell'articolo riguarda il fatto che le privatizzazioni in Italia non sono state accompagnate da una liberalizzazione compiuta dei mercati cui si riferivano, ma contrariamente a quanto finge di credere l'autore, la colpa non è solo di Prodi e D'Alema, ma di ogni maledettissimo politico che è andato al potere.

Per il resto, poteva meglio tacere!




permalink | inviato da il 25/4/2006 alle 15:24 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa


25 aprile 2006


L'umorista che è in lui

"Roncadin a seguito di una richiesta della Consob rende noto che ....(omissis).........in ordine alle motivazioni delle comunicate cessioni, la Società precisa che queste sono finalizzate ad aumentare il flottante del titolo Roncadin."

Quindi, nelle more di un aumento di capitale, annunciato da più di anno, con emissioni di azioni via via sempre maggiori, fino a raggiungere un miliardo di azioni nell'ultima puntata dei sui contorcimenti, il mega-proprietario-galattico sente la necessità di aumentare il flottante.

Questa è davvero buona!

Le scommesse son sempre aperte.
Vediamo se la Consob ci fa scendere ad un livello più basso del Turkmenistan nella tutela dei mercati finanziari.




permalink | inviato da il 25/4/2006 alle 9:56 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


24 aprile 2006


Se lo conosci, lo eviti

L'anno scorso comprai un po' di azioni Roncadin.
C'era un aumento di capitale stabilito a 0,5 € per azione; il prezzo stava un pochino sotto, e mi dissi "perché no?".
L'azionista di maggioranza avrebbe aderito all'aumento convertendo un credito residuo vantato verso la controllata, a seguito della cessione di alcuni suoi assets (suoi, dell'azionista di maggioranza cioè).

Passa il tempo, ma dell'aumento di capitale nessuna traccia. Non avviene.
Nel frattempo, Roncadin cede la divisione Gelati, ed il ramo Pizza e Pane. Incassa bei soldi, 150 mln di euro solo per la divisione Gelati (di cui 50 mln rappresentati da debiti dismessi). Altre svariate decine di milioni di euro li incassa per l'altra divisione ceduta.

Ad inizio di quest'anno, la proprietà ci informa che l'aumento di capitale avverrà, ma ad un prezzo compreso tra 0,35 e 0,39 euro.
La ragione? Adeguamento ai prezzi prevalenti di mercato.
Contemporaneamente l'amministratore delegato lascia, e da comunicazioni Consob scopriamo che l'azionista di maggioranza ha scaricato un bel po' di titoli sul mercato.

Dal progetto di bilancio al 31/12/2005 presentato dal proprietario-presidente-amministratore delegato scopriamo che, al netto del risultato dell'anno, le società cedute dal controllore alla controllata, valutate 150 mln di euro, mostrano un patrimonio netto negativo (almeno così si capisce).
In ogni caso, anche di questo nuovo aumento di capitale si perdono le tracce.
Piuttosto interdetto, mantengo comunque la posizione, se non altro per vedere dove si vuole arrivare.

Il mega-proprietario-galattico soddisfa la mia curiosità dopo pochi mesi.
Aiutato da UBS, e dopo aver rifiutato 75 mln di euro offerti da Deutsche Bank per la maggioranza del capitale Roncadin, propone al mercato ed ai poveri azionisti di minoranza un  nuovo aumento di capitale, stavolta con l'emissione di quasi un miliardo di azioni al prezzo nominale, cioè 0,26 euro.
Un quarto delle azioni di nuova emissione dovrebbero servire a pagare quasi la metà di un suo prestito obbligazionario (suo, sempre nel senso dell'azionista di maggioranza) che non riesce ad onorare per la scadenza.
Un sacco andranno a lui, per i famosi crediti vantati per le famose cessioni di assets a Roncadin.

Il motivo del prezzo minimo proposto? Sempre lo stesso!
Adeguamento ai prezzi prevalenti di mercato (che per la verità erano più alti del 20%, il giorno precedente all'annuncio).
Prezzo di mercato che peraltro appare ragionevolmente influenzato dal comportamento della proprietà.
In tutto il lasso di tempo in cui si è svolta questa grottesca vicenda, infatti, l'azionista di maggioranza ha ridotto la sua partecipazione in misura superiore al 20% del capitale, riversando titoli sul mercato, che riprenderà con l'aumento di capitale a prezzi sensibilmente inferiori.
A voler essere malpensanti poi, si potrebbe concludere che l'ulteriore sostanzioso sconto concesso sul prezzo di mercato già così depresso fosse in relazione alla necessità di invogliare gli obbligazionisti ad accettare l'offerta.

Come che sia, è vero che c'è stata la psicosi dovuta all'influenza aviaria, ma per me il killer di Roncadin non si chiama H5N1.

I fatti sopra esposti sono interamente a conoscenza della Consob. Si accettano scommesse sul come andrà a finire.

 




permalink | inviato da il 24/4/2006 alle 10:30 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


24 aprile 2006


Flatulenze

Autostrade e la spagnola Abertis hanno annunciato la loro fusione.
Operazione annunciata a mercati chiusi, i concambi sono già stati indicati, ed almeno a prima vista la cosa pare avere senso economico.

Comunque, il mercato, gli azionisti, avranno modo di dire la loro sulla proposta.
Ad essi solo compete.

Ma il compagno Bersani ulula che i blitz non gli piacciono.
Mentre il democristiano di ritorno Rutelli Francesco, ancora prima, aveva confidato di avere "seri dubbi sulla faccenda".

Con tutto il rispetto, gioventù, ma che cazzo c'entrate voi?
 




permalink | inviato da il 24/4/2006 alle 8:51 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


21 aprile 2006


Ma si siedono sulla faccia?

Io non ci volevo credere, ma sembra che sia proprio vero.
L'Iran è stato messo alla vice-presidenza della commissione ONU per il disarmo.

Converrete che la cosa, unita alle eco dello sbavare di Prodi per le "interessantissime aperture di Hamas", e dell'appello fassiniano a "non punire, ma convincere" i nazisti palestinesi, con le membra squarciate di 9 innocenti ancora fumanti a Tel Aviv, rappresenta un modo davvero di merda di chiudere la settimana.

 




permalink | inviato da il 21/4/2006 alle 20:51 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


20 aprile 2006


Excusatio non petita......

MILANO (MF-DJ)--"Se solo si guarda da vicino Mediaset, come stiamo facendo oggi, si dimostra come e' infondata l'accusa di aver lucrato su un quadro politico favorevole. Non abbiamo avuto trattamenti di favore, abbiamo semplicemente lavorato molto".
Lo ha detto il presidente di Mediaset, Fedele Confalonieri.




permalink | inviato da il 20/4/2006 alle 11:58 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


20 aprile 2006


Dice il saggio

Contrariamente a quanto sembra pensare l'intera pletora di "esperti" dell'orbe terracqueo, se davvero Bernanke non intende salvare nemmeno le apparenze e smetterà quindi di rialzare, colui che intende campare finanziariamente cent'anni fa bene a ridurre drasticamente l'esposizione in azioni.

Portatela sotto il 50%, ed il resto in cash.
Starei infatti lontano pure dai bond, anche se ho una mia teoria secondo cui i bond saranno l'unica cosa che si comporterà diversamente dagli anni '70.
Ma non ho certo voglia di sperimentarla sulla mia pelle (e neanche sulla vostra).




permalink | inviato da il 20/4/2006 alle 8:53 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


20 aprile 2006


Il Talento

Sui canali di Rai News "gliamericanifannoschifoaprescindere" 24, durante una trasmissione dedicata alle Coree, hanno intervistato un "coreanista" (qualunque cosa voglia dire il termine), il quale è riuscito, volendo spiegare le ragioni per la miserevole condizione in cui versa quella del Nord, a non nominare neppure una volta il sanguinario regime di psicopatici ossesso-compulsivi che l'opprime da oltre 50 anni.

Mica era facile!




permalink | inviato da il 20/4/2006 alle 8:40 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


20 aprile 2006


Oopppssss

Ehm, spero vivamente che i più prudenti tra i temerari di cui al post precedente fossero in altre cose affaccendati all'apertura del Nyse.




permalink | inviato da il 20/4/2006 alle 8:33 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


19 aprile 2006


Note dal delirio

Perdonate l'assenza, ma un virus sconosciuto mi ha quasi terminato.

I più prudenti tra i temerari che si sono buttati su Lear Corp giovedì scorso possono senz'altro accontentarsi del dollaro e rotti per azione che si è materializzato finora, uscendo oggi in apertura.

Gli altri, meglio conosciuti come "palle d'acciaio", uomini che non devono chiedere mai, gente che insomma ardisce pensare che il cash flow operativo della società le permetterà di sopravvivere all'incredibile montagna di debiti che ha sul groppone, si spingeranno invece dove nessuno ha mai osato.




permalink | inviato da il 19/4/2006 alle 12:13 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


17 aprile 2006


E' ufficiale

«Ho fatto il test, sono intelligente»

E' caduto l'ultimo ostacolo all'assunzione della soubrette come editorialista del Financial Times.




permalink | inviato da il 17/4/2006 alle 11:4 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


15 aprile 2006




Grandissimo Taccuino!

Non sono un libertario puro, giacchè ritengo che l'obbligo di soccorso debba avere una cogenza normativa, non solamente morale, e questo comporta che nessuna comunità può permettersi di guardare da un'altra parte se dei suoi membri muiono di fame o di freddo o di malattie curabili.
Ma sull'inutilità della politica ho davvero pochi dubbi.
Basta qualche buon amministratore, soggetto a responsabilità di diritto privato.




permalink | inviato da il 15/4/2006 alle 14:50 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
sfoglia       <<  1 | 2 | 3  >>   maggio
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
Finanza
Saggi ed Analisi di Economia
Gestione Portafogli
Articolati
Fisiologia
Stati Avanzati di Depravazione
Filosofando

VAI A VEDERE

Ultimissime Di Bella
Ne Quid Nimis
Walking Class
Scribacchiature
InMinoranza
Fort
Zamax
Noise from Amerika


Date forza alla libertà di curarsi!
Quello che potete, se volete......

AIAN Modena
c/c n. 854632
B. Pop. Emilia Romagna - Ag. 5
ABI 5387  -  CAB 12905

COME DONARE IL 5 PER MILLE ALLA FONDAZIONE DI BELLA
Occorre, nella prossima dichiarazione dei redditi (Mod. 730 o Unico),apporre la propria firma nell`apposita sezione "Sostegno del volontariato, delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale, delle associazioni di promozione sociale, delle associazioni e fondazioni" ed indicare il codice fiscale 01995220355

In questo blog non si danno consigli, si pensa semplicemente ad alta voce.
Pertanto, qualunque decisione attuata in seguito alla lettura di tali pensieri rimane di responsabilità esclusiva di chi la pone in essere.
Ne deriva che se le cose vanno male non potete rompere l'anima, così come nulla è dovuto da parte vostra se vanno bene.



Link Utili

Linus Pauling Institute

Metodo Di Bella
What they don't tell you about AIDS

CERCA